12 January 2018
Biblioteca del Senato "Giovanni Spadolini"
Europe/Rome timezone

Risultati raggiunti e opportunità future per le aziende alla vigilia del primo Big Science Business Forum Europeo


La Big Science europea, alla quale il nostro paese partecipa fornendo importanti contributi con ricercatori e tecnologi degli enti di ricerca e delle Università italiane, offre opportunità di business e di trasferimento di conoscenze all’industria che, negli ultimi anni sono risultate particolarmente fruttuose per le aziende italiane. Laboratori come il CERN, grandi progetti come ITER e la costruzione di grandi osservatori astronomici come EELT, hanno permesso in molti casi alle aziende non solo di ampliare il fatturato, ma di affrontare nuove sfide in un ambiente aperto di grande competizione internazionale, di sviluppare prodotti e tecnologie oltre lo stato dell’arte fino a creare realtà industriali che sono diventati leader al mondo in specifici settori. Una realtà, che pur non essendo molto conosciuta, testimonia il successo del sistema Italia a livello internazionale.

Il notevole ritorno industriale italiano nella Big Science è prima di tutto un segno della vitalità e della flessibilità del tessuto imprenditoriale italiano, ma dimostra anche la potenzialità di un modello di supporto efficace con conta sulla collaborazione sinergica fra l’azione degli enti di ricerca italiani e degli uffici di Industrial Liaison che essi sostengono, delle rappresentanze diplomatiche italiane e delle associazioni di categoria regionali e nazionali.

Nell’incontro verranno illustrati i risultati, le prospettive e le opportunità per il futuro, tra cui il nuovo progetto Divertor Tokamak Test. Verrà poi presentata la prima edizione del Big Science Business Forum che si svolgerà a Copenhagen a fine febbraio 2018, promosso da CERN, ESA, ESO, ESRF, ESS, European XFEL, Fusion for Energy, ILL, un’occasione preziosa per le aziende italiane di conoscere le opportunità future, di interagire con i buyers delle organizzazioni internazionali e di creare nuove collaborazioni. Sarà un’opportunità anche per l’Italia di unire le forze e, come primo passo in questa direzione, verrà annunciata, durante l’incontro, la costituzione dell’Italian ILO Network per la Big Science.


Le opinioni e i contenuti espressi nell'ambito dell'iniziativa sono nell'esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o a organi del Senato medesimo.
L'accesso alla sala - con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta - è consentito fino al raggiunimento della capienza massima.


Con il patrocinio del